Incendio a Pomezia, fumo nero sulla Pontina è allarme

Una colonna altissima di fumo nero si è alzata in cielo questa mattina sulla Pontina.
La causa è un violento incendio divampato a Pomezia, per cause ancora in corso di accertamento, nel sito di stoccaggio di rifiuti speciali Eco X.
Il rogo all’altezza del chilometro 33 della Pontina Vecchia. L’allarme è scattato qualche minuto prima delle 8.30 sono state mobilitati i vigili del fuoco intervenuti con le squadre da Roma e Pomezia, con diversi mezzi, sul posto anche polizia di stato, carabinieri e protezione civile.
Ancora in corso lo spegnimento del vasto incendio, una parte del capannone è crollato ed è ora minacciata dalle fiamme anche la palazzina degli uffici della società. Il rogo però ha creato disagi anche ai pendolari di Latina che ogni giorno viaggiano sulla Pontina. Il pullman partito dal capoluogo per Roma Laurentina, come tutti gli altri veicoli, ha dovuto cambiare percorso, e qualcuno è dovuto scendere ad una fermata diversa, perché alcune sono saltate per questo motivo.
Disagi anche a causa delle code sulla Pontina. Tanti i curiosi che hanno rallentato per capire cosa fosse accaduto dopo aver visto la colonna di fumo che non fa pensare a nulla di buono. Molti sono preoccupati per un eventuale disastro ambientale per il materiale bruciato, in particolare rifiuti, e per i danni causati dal respirare il fumo che si è diffuso nelle vicinanze dell’azienda.
L’Arpa è sul luogo e sta installando gli apparati di rilevazione per quantificare eventuali tracce di inquinamento, intanto i comuni nelle vicinanze di Pomezia hanno diramato l’allarme per il propagarsi della nube probabilmente tossica che si sta dirigendo verso il litorale a sud di Roma, in prima linea sul litorale il Sindaco di Anzio Luciano Bruschini che ha diramato immediatamente la notizia.

M.F.