SANREMO 2019: IN POLE POSITION ULTIMO, IRAMA E TATANGELO

Un inizio sottotono per la terza serata della 69° edizione della kermesse canora, motori ancora da scaldare per il trio.

Prima esibizione per Mahmood sul palco per la terza serata, un pezzo all’insegna del rapporto padre/ figlio accorato, è poi la volta di Enrico Nigiotti con un pezzo all’insegna dell’amore, acclamato dal pubblico e dalla sala stampa che mostra interesse.

Virginia Raffaele con un collage di vecchi successi con un grammofono stonato, ma che non colpisce proprio nel segno, allieta i telespettatori.

È tra i momenti più attesi, quello della serata, Antonello Venditti il cantautore romano, super ospite, che canta dal palco dell’Ariston, uno dei suoi cavalli di battaglia ” sotto il segno dei pesci” e poi l’immancabile duetto con Claudio Baglioni.

Anna Tatangelo a giudizio della critica, con il miglior pezzo portato dalla cantante frusinate, cresciuta in questi anni artisticamente, con un outfit da urlo verde maculato nero molto fine, potrebbe essere in poleposition, nonostante le quotazioni dei bookmaker non la diano per vincente.

Ultimo tra i favoriti di questa edizione di sanremo, un inno alla solitudine, favorito dalla critica e dal pubblico da casa, con un patrimonio di 1.000.000 di follower su Instagram.

L’armonia è il tema di questo sanremo, Bisio e Raffaele sulle note di un vecchio successo di Sergio Endrigo, scomparso recentemente intonano il pezzo: “Per fare l’albero ci vuole il bosco….” con interuzioni cronometrate con errori invertendo a “fiore”  ” fluoro..” e così via….

Il lancio di Francesco Renga, punta sul mare di sentimenti che accompagna ognuno di noi, segue Irama altro favorito con un pezzo sulla violenza, tema sociale che riempie le cronache, con i suoi 500.000 follower di Instagram.

M.F.