BENEDETTA RINALDI: VINCE IL “PREMIO CAMOMILLA” DOPO LE POLEMICHE

Benedetta Rinaldi premiata
Benedetta Rinaldi, la giornalista che ha lasciato quest’anno dopo due edizioni “Uno Mattina”  e dopo lo sfogo dei mesi scorsi,e la sua sostituzione da parte di Valentina Bisti, viene premiata in grande stile alla V edizione   “Women for Women against violence – PREMIO Camomilla” che oltre lei premia anche : Valeria Marini,  Leyla Hussein, Francesco Samengo. Nel parterre: Euridice Axen, Enrica Bonaccorti, Barbara Bouchet, Maria Rosaria Omaggio, Antonio Giuliani, Antonio Mezzancella

La premiazioni si è avuta l’altro ieri presso Lifestyle Hotel di Roma, la kermesse ideata e organizzata da Donatella Gimigliano, Presidente dell’Associazione Consorzio Umanitas  Patrocinata dalla Rai, Regione Lazio, Comune di Roma Capitale, Unicef, Croce Rossa Italiana, LILT (Lega Italiana Lotta contro i Tumori), FERPi  presentata da Arianna Ciampoli e Livio Beshir,  la Gimigliano ha voluto intitolare il suo Premio col nome Camomilla, una creazione appositamente realizzata dal maestro orafo Michele Affidato, ispirandosi al fiore che in fitoterapia viene utilizzato per rinvigorire piante malate e che rappresenta quindi la solidarietà, la forza e il coraggio nei momenti difficili.

Questa edizione ha voluto puntare i riflettori  sul  tumore al seno,  che nel nostro Paese, è tra le cause di mortalità oncologica, inoltre sul tema della violenza sulle donne.

Tra i premiati dell’edizione 2019  anche  Francesco Samengo (Presidente Unicef), l’attivista mondiale Leyla Hussein, Amministratore delegato di Hawa’s Haven e Ambasciatrice globale di The Girl Generation, attualmente impegnata in 10 paesi africani contro le mutilazioni genitali femminili, Benedetta Rinaldi (membro della consulta nazionale femminile LILT), Valter D’Errico, per il corto “Il Giorno più Bello”, sul palco affiancato dai due interpreti Caterina Milicchio e Gianclaudio Carreta, Manuel Finotti, autore della canzone “Ti ho creduto” di Giordana Angi, finalista ad Amici, interpretata con un passo di danza di Romina Carancini, Francesco Spizzirri e la piccola Chiara Pietrangeli, e Valeria Marini (testimonial di campagne contro la Violenza sulle Donne).

Una bella soddisfazione per la Rinaldi, conduttrice amatissima che continua il suo impegno sociale anche fuori dal video, si spera che ai prossimi palinsesti venga inserita nella programmazione 2020/2021, la giornalista ha ancora molto da dare, sui social qualche giorno fa si erano mobilitati i suoi fan che chiedevano il suo ritorno in video, è bene ricordare che le scorse edizioni di Unomattina,  tra l’altro erano in termini di ascolti, al di sopra dell’edizione in corso

Maria Luisa Chicchi