INTERVISTA A FEDERICA FILANNINO

Federica Filannino
Federica Filannino
Leggendo la tua biografia si capisce subito che la musica è la tua vita ma raccontami un po’ che ricordo hai del tuo primo incontro con la musica?
L’incontro con la musica è avvenuto fin dalla tenera età, in casa si è sempre ascoltato musica di “un certo tipo” avendo un papà amante della musica. A 9 anni ascoltavo e mi appassionavo sempre di più al  mondo soul, blues e jazz. I miei idoli erano Aretha Franklin, Nina Simone, Ray Charles. Ascoltando la musica cercavo di riprodurre le melodie ed è così che ho scoperto le mie doti canore e ho cominciato a prendere lezioni di pianoforte e canto.
Hai inciso un Jingle per una pubblicità televisiva, raccontami un po..
Si, è stata un esperienza bellissima.Ho registrato un jingle per una nota marca di abbigliamento. Ero molto piccola e ricordo che sentire la mia voce in televisione su Canale 5 mi emozionava molto.
Federica Filannino
Federica Filannino
Nel 2013 hai partecipato ad Amici di Maria De Filippi, che ricordo hai di quella esperienza?
Il 2013 è stato l’epilogo di tutta l’esperienza fatta su vari palcoscenici d’Italia, dai vari concorsi canori vinti, anche alle prime esperienze live con band. Senza queste esperienze non avrei potuto fare il grande salto, cioè coronare il sogno di partecipare al talent più famoso d’Italia. Sono stati 3 mesi fantastici che mi hanno arricchito molto musicalmente parlando. Esibirsi all’età di 20 anni d’avanti a milioni di telespettatori non è per nulla facile. Li ho incontrato gente fantastica con cui ho legato molto e che ancora oggi sento con molto piacere. E poi il mitico incontro con Maria De Filippi è stata un’esperienza che mi porterò sempre dentro.
Federica Filannino
La tua esperienza in Inghilterra che cosa ti ha lasciato?
Uscita dal talent di amici  ho fatto una tournée estiva, in varie piazze italiane, che mi ha arricchito tantissimo e che mi ha dato la possibilità di imparare il vero mestiere di cantante e musicista, gestire 2 ore di spettacolo mi ha fatto crescere tantissimo. Concluso questa magnifica esperienza ho fatto immediatamente le valige e sono andata a vivere a Londra per continuare ad arricchire il mio bagaglio culturale-artistico. Li ho vissuto circa 2 anni cantando in vari locali del Paese. È stata sicuramente una delle esperienze più formative del mio percorso musicale e di vita … ho conosciuto un’altra cultura e gente proveniente da ogni parte del mondo …
E poi arrivi a Gorizia, un posto un po’ di particolare molto di frontiera, come è stato passare da Londra a Gorizia?
Poi succede che per amore decisi di fare un passaggio della mia vita davvero particolare, perché ovviamente passare da Londra a Gorizia inizialmente è stato difficile. Oggi che sono passati un pò di anni posso dire che lo rifarei perché  qui vivo con la mia famiglia, mio figlio Christopher Gerard di 3 anni e mio marito. Inoltre anche in questa regione sono riuscita a trovare la mia dimensione musicale esibendomi con gruppi del posto e coltivando una passione parallela a quella del canto… infatti sono iscritta all’università ( a Gorizia) di scienze internazionali e diplomatiche.
Recentemente hai partecipato a THE VOICE OF ITALY, che emozioni hai provato nel partecipare a questa importante trasmissione televisiva?
E’ stata una esperienza inaspettata, in quanto avevo la convinzione che dopo aver partecipato già un talent sarebbe stato davvero difficile farne un altro altrettanto importante. E cosi che quasi per gioco ho mandato la mia candidatura con dei pezzi che avevo registrato. Il giorno dopo sono stata contattata dalla redazione dove mi hanno informato che avrei potuto partecipare ai casting. Di li fino ad arrivare a Rai2. Questa di the voice è stata un esperienza forte, sono arrivata pronta musicalmente, ho avuto modo di farmi conoscere dal grande pubblico.  Questa  esperienza mi è servita tantissimo perché mi sono ricaricata e fatto venir fuori una consapevolezza  chiara e sicura  che posso dare qualcosa nel panorama della musica italiana.Ma soprattutto spero di aver trasmesso un messaggio importante a tutte le persone che mi hanno seguito in questa magnifica esperienza di the voice e cioè che si può ugualmente perseguire il proprio sogno nonostante i mille impegni che comporta avere un bambino … si può essere mamma e nel frattempo continuare a far musica e perseguire i propri sogni.
Una domanda alla situazione che stiamo vivendo nel mondo, che ci ha sconvolto la vita con una pandemia. Come passi il tuo tempo?
Certamente è un momento difficile per tutti, il mio pensiero è alle vittime e ai suoi famigliari. Il mio tempo lo passo ovviamente a casa, mi sono ritagliato un pò di tempo per sedermi d’avanti al pianoforte e riflettere, e buttare giù qualche verso di una nuova canzone.  proprio come dice la mia ultima canzone pubblicata su Youtube, speriamo di tornare presto a sognare, ne abbiamo bisogno.
                                        Redazione Musica