IL COVID-19 CANCELLA IL GOSSIP DALLA TV

Gossip in Tv

Finisce l’epoca del Gossip nella Tv, la prima a capirlo è stata una delle conduttrici Mediaset di punta Barbara D’Urso a ruota Federica Panicucci, gli ascolti durante questa pandemia hanno cambiato le carte in tavola, saltano le ospitate dei giornalisti di Gossip e con loro i personaggi un tempo più cliccati, con loro finiscono i gettoni di presenza che una volta garantivano l’articolo sui giornali di gossip.

A sancire la fine sono stati i telespettatori che durante l’emergenza Covid-19 hanno cambiato canale, ogni qualvolta apparivano i soliti noti, che commentavano 2 ore le foto nemmeno dei paparazzi di un tempo ma prese da Instagram, hanno preferito guardare altro.

Pomeriggio Cinque ha chiuso in anticipo, come è noto a Febbraio appena si era iniziato a parlare di Coronavirus è passato dal 17% di share al 12% di share, tanto che la D’Urso ha dovuto cambiare l’impostazione del suo talk show, ed era iniziato a circolare il nome di Myrta Merlino alla conduzione di Pomeriggio Cinque.

La Tv pubblica in questi mesi ha preferito fare attualità e buon servizio pubblico e gli ascolti hanno premiato la Rai, la tv privata dal canto suo ha dovuto cambiare totalmente le tematiche e la configurazione,  via i lanci con vocioni dei servizi, via i gossipari e via le starlette rifatte.

I Direttori di rete spesso si sono  trovati a studiare il minutaggio delle trasmissioni e rendersi conto del calo degli ascolti quando si parlava di gossip, tanto più in questi ultimi mesi.
Che qualcosa stava cambiano si era capito già a Marzo, quando uno dei massimi giornali di Gossip “Spy” era passato a vendere da 300 mila copie a 30 mila tanto da dover chiudere i battenti.

Molti i giornali in liquidazione, tanti i giornalisti e collaboratori senza stipendio, da prima del Covid-19, spesso pagati a 7 euro ad articolo, le agenzie pubblicitarie ormai in crisi dopo la pandemia, dovranno studiare bene dove investire la pubblicità dei propri clienti, pochi e anche in difficoltà, le televisioni dovranno invece rivedere in quale tasche andranno a finire i gettoni di presenza e il minutaggio del singolo ospite.

Si spera che le cose tornino alla normalità, e che la gente a casa ancora una volta si appassioni al gossip (che fa parte bene o male della cultura italiana), ai tradimenti delle loro beniamine e a cose più leggere.

              Marco Ferraglioni